Chi sono

Ti aiuto perché tu stia bene

Chi sono

Mi chiamo Emanuela Grazzini e sono Psicologa e Psicoterapeuta. Ho una formazione specifica in psicoterapia biosistemica, un approccio che unisce e considera la mente nel corpo e il corpo nella mente.

Ho trovato questa modalità molto efficace nella cura della sofferenza delle persone.

Negli anni ho approfondito la tematica psico-corporea con studi specifici e mi sono orientata sul ruolo fondamentale gestito dalle emozioni sofferte, soffocate, recluse, manipolate, oppresse, bloccate a causa di esperienze di vita dolorose e/o traumatiche. Tutto questo mi ha portato ad interessarmi alla terapia sensomotoria, alla Mindfulness e alle tecniche di rilassamento e di meditazione consapevole.

Da qui il passo verso la terapia vibrazionale, esercitata con suoni armonici che facilitano il contatto con sé stessi perché diventi esperienza trasformativa positiva di sé stessi. Il mio compito sarà quello di accompagnarti senza giudizio e senza forzature verso una modalità più funzionale, finalizzata al benessere del tuo stare al mondo.

I miei studi

Psicologo e Psicoterapeuta sono la stessa cosa?

Lo Psicologo è un laureato in Psicologia che dopo aver conseguito la Laurea quinquennale, aver superato l’anno di tirocinio e l’esame di Stato, viene abilitato alla professione attraverso la regolare iscrizione all’Albo professionale. Lo Psicoterapeuta può essere uno Psicologo o un Medico abilitato che ha frequentato una specializzazione di 4 anni presso una Scuola riconosciuta dal MIUR. Si diventa Psicoterapeuti solo dopo aver superato l’esame finale e conseguito il riconoscimento da parte dell’Albo degli Psicologi e Psicoterapeuti della Regione.

Perché rivolgersi ad uno Psicoterapeuta?

A volte gli eventi della vita sono molto difficili. Questo può causare l’intensificarsi di emozioni e pensieri negativi. Il comportamento che ne deriva è disfunzionale al mantenimento dello stato di benessere della persona. Si sta male: il pensiero diventa ruminante e continuo, le emozioni positive non vengono quasi più riconosciute e tutto sembra diventare estremamente faticoso. Le relazioni con gli altri diventano difficili e improvvisamente si rischia di perdere il senso del nostro stare al mondo. Ecco che allora diventa importante rivolgersi ad uno Psicoterapeuta. Non perché sei “pazzo/a o matto/a”, non perché “da solo/a non ce la fai”, non perché “sono ridotto/a così male che…”, ma perché se ti sei accorto/a di voler chiedere un aiuto, allora significa che sei coraggioso/a e che hai deciso di occuparti di te per permetterti di risolvere le difficoltà e stare meglio.